Sagrantino e Medioevo nel cuore dell’Umbria

Sagrantino e Medioevo nel cuore dell’Umbria

 

Hai bisogno di un consiglio di viaggio per abinare le tue prossime vacanze a un tour enogastronomico in Umbria? Piuttosto del solito hotel questa volta pensa alla scelta di una struttura turistica differente.

Prova a cercare sui motori di ricerca agriturismo Umbria e inizia a sfogliare la lista dei risultati. Per un soggiorno nella natura, non c’è di meglio che un agriturismo nel cuore verde d’Italia. L’Umbria ti riserva tante bellezze, un patrimonio storico e artistico di inestimabile valore, una fitta rete di sentieri per le tue escursioni e qualche prezioso tesoro della tavola.

Da dove iniziare? Se sei già stato in Umbria per lavoro o in vacanza, e conosci già le maggiori città d’arte, ti consigliamo una meta speciale. Si chiama Montefalco e appartiene alla selezione dei Borghi più Belli d’Italia. Sulle guide turistiche la troverai citata anche come “ringhiera dell’Umbria”. Il motivo? Presto detto. Montefalco si trova su un colle panoramico, nel bel mezzo della vallata umbra che va da Perugia a Spoleto.

Se decidi di visitare il borgo nel prossimo mese, potrai partecipare all’Agosto Montefalchese, l’appuntamento clou dell’estate in Umbria. Sono tre settimane di feste, giochi, rievocazioni storiche e sfilate in costume. L’evento più atteso dell’Agosto Montefalchese è la corsa del bove: si tratta di un antico gioco medievale, preceduto da un corteo storico composto da ben quattrocento figuranti. Niente esibizioni cruenti: l’uso degli animali è bandito; la corsa del bove, nella sua versione moderna, consiste in una staffetta di corridori, uno per ogni quartiere del borgo. Oltre che nella corsa del bove, le contrade di Montefalco si sfidano in prove di abilità con la balestra e con le bandiere. Il premio? Il titolo del Falco d’Oro, ambitissimo da tutti i partecipanti.

Montefalco è festa, musica e buona tavola. Il borgo è la considerata la piccola capitale del vino rosso più pregiato dell’Umbria. Hai mai assaggiato il Sagrantino di Montefalco DOCG? Lo si produce solo in questo piccolo spicchio di terra della provincia di Perugia, nei comuni di Montefalco, Gualdo Cattaneo, Giano dell’Umbria, Bevagna e Castel Ritaldi. Ha un sapore caratteristico, tannico, asciutto e armonico e il suo colore è intenso, un bel rosso rubino carico di passioni. Lo puoi assaggiare in tutte le taverne del centro storico di Montefalco o nelle tenute vitivinicole degli immediati dintorni.

Il Sagrantino è un vino da meditazione, da sorseggiare con lentezza: puoi abbinarlo agli arrosti di carne rossa, ai piatti di cacciagione o ai tipici formaggi stagionati del centro Italia. Una vacanza così non puoi proprio perdertela.

 

Related Post

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi